La parte che riceve il recesso può rinunciarvi, in tutto o in parte, senza l’ obbligo di corrispondere all’altra l’indennità sostitutiva purchè ciò avvenga entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione di cessazione.

Qualora la rinuncia sia “fuori termine” dei trenta giorni sarà dovuta l’indennità sostitutiva .

Mi è stato chiesto se questa rinuncia debba essere materialmente ricevuta entro trenta giorni oppure semplicemente inviata entro detto termine.

L’Accordo Economico non lo chiarisce, ma sul punto si è pronunciato un giudice di primo grado stabilendo un criterio molto importante (confermato da successive numerosi Cassazioni) per evitare costi (spesso importanti) non voluti.

Per il giudice la comunicazione di rinuncia al preavviso non ha carattere recettizio, dunque non si perfeziona quando viene ricevuta dal destinatario, ma al momento della spedizione!!

Dott.ssa Barbara Zanussi

Se stai per rinunciare al preavviso e hai dubbi CONTATTACI !